Consorzio dei Comuni della Provincia di Trento

BIM dell'Adige

La centrale di Malga Ciapela

UBICAZIONE E TIPOLOGIA L'impianto idroelettrico di Malga Ciapela è il primo di una serie a cascata sul torrente Cordevole, con utilizzo di una quota parte del bacino imbrifero dell'Avisio - serbatoio della Fedaia. La diga e serbatoio della Fedaia, alcune piccole opere di presa su dei rii affluenti di sinistra dell'Avisio e l'opera di derivazione sono collocati in provincia di Trento, mentre gran parte della galleria di derivazione del primo salto e tutte le opere di derivazione del secondo salto, compresa la centrale di Malga Ciapela, sono collocate in provincia di Belluno. L'impianto ha un riferimento di bacino di circa 17 km2. La centrale di Malga Ciapela, per la Derivazione 1 (Fedaia) ha una portata media in concessione di 0,387 m3/s,mentre la portata massima è pari a 2,500 m3/s; il salto è di 570,45 m e la potenza nominale media è di 2.164,35 kW. Per la Derivazione 2 (Ombretta) ha una portata media in concessione di 0,306 m3/s ed una portata massima pari a 0,700 m3/s; il salto è di 335,42 m e la potenza nominale media è di 1.006,26 kW.

La potenza nominale media complessiva dell'impianto è pari a 3.170,61 kW .

La producibilità media annua di energia dichiarata negli atti ufficiali dal Concessionario per l'impianto di Malga Ciapela è di 16 GWh/anno.

La scadenza della concessione dell'impianto di Malga Ciapela è fissata per il 31.12.2020.