Consorzio dei Comuni della Provincia di Trento

BIM dell'Adige

NEWS / EVIDENZE

15.11.2018

In riferimento all’evento calamitoso di fine ottobre 2018 che ha colpito il nostro territorio lo scrivente Consorzio ha previsto un sostegno finanziario ai Comuni interessati che presenteranno domanda di contributo entro il 17 dicembre 2018.

15.11.2018

A seguito della deliberazione della Giunta Provinciale n. 1863 del 12 ottobre 2018 che adottava i criteri per l’uniforme applicazione delle misure per il superamento del precariato di cui all’art.12 della legge provinciale 15/2018, lo scrivente Consorzio avvia la procedura di stabilizzazione del posto di coadiutore amministrativo Categoria B – Liv. Evoluto.

Chi Siamo

Il Consorzio di Bacino Imbrifero Montano dell’Adige nasce nel 1956 per tutelare i diritti dei Comuni associati, legati all’utilizzo del Sovracanone derivante dallo sfruttamento delle acque nella produzione di energia idroelettrica.

Con la sua attività il BIM dell’Adige favorisce lo sviluppo economico e sociale delle aree e delle popolazioni di montagna presenti sul proprio territorio.

Dal punto di vista amministrativo comprende ben 129 Comuni, suddivisi in tre vallate: quella del Fiume Avisio (da Lavis a Canazei con Fornace e l'Altopiano di Piné), quella del Fiume Noce (da Zambana a Vermiglio con Ragoli e Pinzolo) e quella del Fiume Adige (da Roveré della Luna fino ad Avio, esclusi i Comuni di San Michele all'Adige e Nave).

Il BIM dell’Adige è associato alla Federazione Nazionale dei Consorzi di Bacino Imbrifero Montano (Federbim) fin dal 17 marzo 1962, anno della sua costituzione.